Tagliando o revisione auto? Ecco le 6 differenze principali per sciogliere i tuoi dubbi

27/02/2018

Tagliando e revisione non sono assolutamente la stessa cosa. Se sei indeciso su quale intervento deve eseguire la tua auto, è meglio che tu approfondisca tutte le differenze perché sbagliare può comportare anche conseguenze rilevanti come la sospensione dalla circolazione e sanzioni amministrative in caso di mancata revisione o la perdita della garanzia sull'auto nuova in caso ti dimentichi il tagliando!

1. Tagliando e revisione: chi li impone?

La prima sostanziale differenza è chi prescrive i due interventi. La revisione è infatti un obbligo di legge che mira a verificare lo stato di efficienza, i chilometri percorsi, oltre che il rumore e l’inquinamento prodotti da tutti i veicoli in circolazione.
Il tagliando è invece determinato dal costruttore dell’auto, per mantenere la garanzia sull’acquisto e il veicolo in efficienza durante tutta la sua vita.

2. Tagliando e revisione: dove vanno eseguiti

La seconda differenza riguarda appunto chi è autorizzato a eseguire i due interventi: la revisione presuppone che l’automobilista si rechi presso la Motorizzazione o si rivolga ad officine da essa autorizzate a svolgere questo controllo.
Per il tagliando auto in garanzia, come abbiamo visto, l’automobilista si può rivolgere a qualsiasi officina, purché regolarmente iscritta all’albo degli autoriparatori, sia dotata di adeguati sistemi di diagnostica e utilizzi i ricambi del costruttore o di qualità equivalente.

3. Tagliando e revisione: ogni quanto eseguirli

La revisione ha una cadenza programmata che, per le auto ad uso privato, si configura nella regola del 4 + 2 (leggi QUI il nostro articolo). La prima andrà quindi eseguita dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e, successivamente, ogni due anni.
Il tagliando va eseguito sia a seconda dell’anzianità del veicolo che dei chilometri percorsi, tenendo conto quindi anche del livello di usura dello stesso.
A stabilire ogni quanto va fatto il tagliando è direttamente la casa costruttrice, che rilascia il libretto di manutenzione dove l’automobilista troverà tutte le scadenze.

4. Tagliando e revisione: gli esiti

L’esito positivo della revisione viene registrato sul libretto di circolazione. Ma la revisione si può anche “non passare”, in questo caso il veicolo andrà sottoposto a nuovi controlli e può anche essere sospeso dalla circolazione.
Il tagliando presuppone invece una contestuale manutenzione eseguita in officina per ripristinare le condizioni di efficienza del veicolo o la segnalazione all’automobilista delle anomalie riscontrate che ne pregiudicano lo stato di funzionamento ottimale e la sicurezza.
La sua esecuzione viene registrata nel libretto di manutenzione del veicolo

5. Tagliando e revisione: le conseguenze se non esegui il controllo

Non fare la revisione espone il possessore del veicolo a sanzioni amministrative che variano da 155 euro a 624 euro e che prevedono anche la sospensione dalla circolazione del veicolo.
Con il progresso della tecnologia, ad oggi sono molti i sistemi automatici che, grazie alla lettura della targa, sono in grado di rilevare se un veicolo è in regola o no.
Se l’automobilista non esegue un tagliando non incorre in sanzioni, ma, oltre a perdere la garanzia del costruttore sta deliberatamente ignorando un controllo utile per verificare che il veicolo sia in efficienza e in sicurezza e prevenire così interventi più onerosi a seguito di rotture o danni provocati dalla noncuranza.

6. Tagliando e revisione: i costi

Il costo della revisione è imposto e varia dai 45 euro, se eseguita presso al Motorizzazione Civile, e 66.88 se effettuato in un’officina autorizzata.
Il costo del tagliando è sicuramente più elevato e varia a seconda di vari fattori, come il modello del veicolo, la sua anzianità, i km percorsi, eventuali anomalie rilevate…
Puoi richiedere un preventivo per il servizio che ti serve cliccando QUI!

Altre News

Tagliando auto eseguito a regola d’arte: cosa controllano?

15/01/2018

Durante l’esecuzione del tagliando, la vettura viene sottoposta ad una serie di controlli che ne verificano lo stato di funzionamento generale. Oltre alla diagnosi effettuata sulle centraline, sui gas di scarico e sul circuito di alimentazione, vengono quindi passati in rassegna: il vano m...

Leggi

Lucidatura carrozzeria auto: ecco quali danni corregge e perché va fatta

15/12/2017

Eseguire una lucidatura professionale dell’auto serve a migliorare l’aspetto generale del proprio veicolo, a correggere piccoli danni e aumentare il livello di protezione della carrozzeria dagli agenti aggressivi. Grazie alla lucidatura si riescono infatti ad eliminare difetti e imperfezion...

Leggi

Costo revisione auto: ecco dove conviene farla!

19/11/2017

Il costo revisione auto varia a seconda di dove si sceglie di effettuarla. Può essere effettuata presso:• Gli Uffici della motorizzazione civile: è necessario effettuare l’apposita richiesta, attestare il versamento del contributo di 45 euro su un conto corrente postale e prenotare il controll...

Leggi