SCADENZA REVISIONE AUTO: la regola del 4 + 2

01/09/2017

Facciamo un po’ di chiarezza su uno dei controlli periodici a cui tutti i veicoli sono chiamati per legge, con una scadenza che varia a seconda della tipologia di mezzo di trasporto e della modalità con cui viene utilizzato. In questo articolo infatti ti spiegheremo tutto quello che devi sapere per evitare qualsiasi tipo di problema relativo alla scadenza revisione auto.

Ogni quanto va fatta la revisione dell’auto, della moto e del motorino: la regola del 4 + 2

Con il decreto ministeriale sulle revisioni che recepisce la direttiva europea 2014/45, firmato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti il 19 maggio scorso, è stata introdotta una novità: il Certificato di Revisione. Rilasciato da maggio 2018, conterrà la “storia dell’auto” e offrirà una maggior tutela agli acquirenti di veicoli usati.
La prima revisione deve essere effettuata dopo quattro anni dalla prima immatricolazione ed entro il mese di rilascio della carta di circolazione. 
Le successive revisioni devono essere sostenute ogni due anni e sempre entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione.
Queste scadenze, oltre ad auto, motoveicoli e ciclomotori, si applicano anche ad autocaravan, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg.

La revisione annuale: per chi è prevista?

Non solo scadenza revisione auto: per alcuni tipi di veicoli la revisione va effettuata ogni anno. Si tratta di:

• autovetture adibite al servizio taxi
• noleggio con conducente
• autoveicoli utilizzati per il trasporto di cose e i rimorchi di peso complessivo superiore ai 3.500 Kg
• gli autobus
• le autoambulanze
• i veicoli atipici (ad esempio, le auto elettriche leggere da città).

Perché fare la revisione

La revisione è un controllo periodico obbligatorio che garantisce l’efficienza e la sicurezza del proprio veicolo e, di conseguenza, della propria persona e degli altri, siano guidatori o passeggeri.
Serve inoltre a verificare e contenere il rumore e l'inquinamento prodotti dai veicoli entro i limiti stabiliti dalla legge.
Attualmente, oltre ai controlli eseguiti dalla polizia stradale, la mancata revisione può essere accertata anche tramite i sistemi automatici di rilevazione, sempre più diffusi sulle nostre strade.

Le sanzioni previste

Chi circola senza aver sottoposto il proprio veicolo a revisione è soggetto al pagamento di una sanzione amministrativa che varia da 155 euro a 624 euro e che può essere raddoppiata in caso di revisione omessa per più di una volta. 
La sospensione
L'organo di polizia stradale che accerta la violazione annota sulla carta di circolazione che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino all'effettuazione della revisione.

Come ricordarsi la scadenza?

Purtroppo la legge non ammette né ignoranza né dimenticanza. Per evitare le sanzioni e la sospensione della circolazione puoi affidarti alla tecnologia: registra i tuoi veicoli nella sezione My Garage di Aggiustami.it disponibile anche sull’App, provvederemo noi ad inviarti un memo all’avvicinarsi della data prevista per la revisione. Potrai inoltre ricevere un alert anche in occasione del rinnovo dell’assicurazione o del bollo!

Altre News

Tagliando o revisione auto? Ecco le 6 differenze principali per sciogliere i tuoi dubbi

27/02/2018

Tagliando e revisione non sono assolutamente la stessa cosa. Se sei indeciso su quale intervento deve eseguire la tua auto, è meglio che tu approfondisca tutte le differenze perché sbagliare può comportare anche conseguenze rilevanti come la sospensione dalla circolazione e sanzioni ammin...

Leggi

Tagliando auto eseguito a regola d’arte: cosa controllano?

15/01/2018

Durante l’esecuzione del tagliando, la vettura viene sottoposta ad una serie di controlli che ne verificano lo stato di funzionamento generale. Oltre alla diagnosi effettuata sulle centraline, sui gas di scarico e sul circuito di alimentazione, vengono quindi passati in rassegna: il vano m...

Leggi

Lucidatura carrozzeria auto: ecco quali danni corregge e perché va fatta

15/12/2017

Eseguire una lucidatura professionale dell’auto serve a migliorare l’aspetto generale del proprio veicolo, a correggere piccoli danni e aumentare il livello di protezione della carrozzeria dagli agenti aggressivi. Grazie alla lucidatura si riescono infatti ad eliminare difetti e imperfezion...

Leggi